la pastiera

Questa è la mia ricetta della pastiera

  1. per la pasta frolla (da tenere poi in frigo per 24 ore)

Ingredienti: 330 grammi di farina – 165 grammi di burro morbido – 130 grammi di zucchero – 1 uovo – 2 tuorli – 1 bustina di lievito – 1 cucchiaino di fiori d’arancio – 1 buccia grattugiata di limone – 1 pizzico di sale

Lavorazione: in una bolla mettete il burro, la buccia di limone grattugiata, i fiori d’arancio e lo zucchero. amalgamate usando le fruste elettriche. quando sarà abbastanza omogeneo aggiungete l’uovo e, continuando a lavorare con le fruste,  a seguire i due tuorli, la farina setacciata con l’aggiunta del lievito e del sale. quando sarà tutto amalgamato, trasferite l’impasto sulla spianatoia e lavoratelo non tantissimo. poi compattatelo dandogli una forma di palla, avvolgete in una pellicola, schiacciatela a mo di pizza e mettere in frigo.

2. per la crema di grano

Ingredienti: 300 grammi di grano – 200 grammi di latte – 25 grammi di burro – 1 buccia di arancia e 1 di limone

Lavorazione : Mettete tutti gli ingredienti in una pentola e cominciate a cuocere a fuoco lento, rimestando di continuo. Quando il tutto diventa cremoso, spegnete, eliminate le bucce d’arancio e di limone, e frullate col minipimer fino ad avere . Se vi piace sentire il grano sotto i denti, frullate non completamente Lasciare raffreddare.

3. Crema di ricotta.

Ingredienti: 350 grammi di ricotta – 300 grammi di zucchero – 3 uova – 2 tuorli – 1\2 cucchiaino di cannella – 4 cucchiai fiori d’arancio – 70 grammi di canditi.

Lavorazione: Mescolate in una bolla zucchero e ricotta. lavorate fino a che non viene fuori un composto omogeneo. coprite con pellicola e mettete in frigo per 24 ore. il giorno dopo, prima di incorporare, setacciate il composto di ricotta, aggiungete le uova, poi i tuorli, poi la cannella e i fiori d’arancio, infine canditi. il tutto sempre amalgamando

Ora avete tutto pronto. Incorporate la crema di grano fredda con la crema di ricotta.

Tirate fuori la pasta frolla dal frigo. mettete sulla spianatoia un pò di farina,  schiacciate la pasta frolla e lavoratela un pò, giusto per ammorbidirla ed evitare che si rompa stendendola. Quando è abbastanza morbida, stendetela col mattarello. fatene un cerchio di diametro almeno 4 centimetri più largo della tortiera. ungete con del burro la tortiera, fateci passare dentro un pizzico di farina in modo che si attacchi al burro. avvolgete la pasta frolla sul mattarello e foderate la tortiera, facendola aderire alle pareti. eliminate la pasta frolla in eccesso passando il mattarello sui bordi in modo da tranciarla. bucherellate con una forchetta la base, per evitare che in cottura si gonfi. Impastate la pasta frolla rimasta, stendetela col mattarello e tagliatela a striscioline di varia misura      ( almeno 4 del  diametro della tortiera)  Riempite col composto livellandolo. stendete sul composto le strisce di pasta frolla incrociandole e fissandole ai bordi.

pastiera 2

Cuocere a fuoco lento, a livello centrale.

Se vedete che durante la cottura l’impasto si gonfia, aprite per qualche secondo il forno e vedrete che tornerà normale. per i tempi di cottura regolatevi servendovi di uno stuzzicadenti, infilandolo nell’impasto. se esce asciutto la cottura è completata.

Sarebbe buona abitudine consumare la pastiera u paio di giorni dopo averla preparata, in modo che tutti i sapori e i profumi si fondino.

Prima di servire spolverare con zucchero a velo.IMG_3321

2 commenti
  1. Mariarosaria Castellano
    Mariarosaria Castellano dice:

    Mah…. mi sembra complicata come ricetta. Io ho sempre seguito la ricetta dei “de chirico” i produttori del grano cotto.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *